Chirurgia Maxillo Facciale

La Chirugia Maxillo Facciale si occupa di formulare diagnosi e curare tutte quelle patologie che colpiscono e riguardano la bocca, la mandibola, la mascella, il cranio, il volto ed il collo.

Il chirurgo maxillo-facciale ha quindi competenza in molti ambiti medico-specialistici tra cui la stomatologia (lo studio delle disfunzioni del cavo orale e dei tessuti molli che lo compongono), l’ortodonzia e l’odontoiatria, la chirurgia estetica, l’otorinolaringoiatria, l’oncologia, e lavora o può lavorare in collaborazione con i colleghi di tali rami della medicina e chirurgia. Infatti “oggetti” di studio e di trattamento dello specialista in chirurgia maxillo-facciale sono tutte le strutture anatomiche che compongono il distretto testa-collo: denti, mandibola e massiccio facciale, cavo orale e lingua, ghiandole salivari, naso, pelle.

A cosa serve la chirurgia maxillo-facciale?

Le principali patologie e condizioni cliniche che il chirurgo maxillo facciale va a trattare sono i traumatismi delle ossa che compongono l’articolazione mandibolare e in generale tutta l’ossatura della faccia, i tumori del distretto testa-collo in particolare del cavo orale, le malformazioni oro-mandibolari, le malocclusioni dentarie eccetera.
 
Entrando nello specifico, interventi di chirurgia maxillo-facciale possono essere ad esempio necessari in caso di:
 
  • Disfunzioni dell’articolazione temporo-mandobolare
  • Sinusite mascellare odontogena, una seria infiammazione dei seni mascellari provocata da un’infezione dentale
  • Traumi – in particolare fratture – a carico delle ossa del massiccio facciale e dell’articolazione della mandibola e loro esiti in termini di deformazioni acquisite e disfunzionalità
  • Tumori del distretto del cavo orale, della pelle del volto e delle ghiandole salivari
  • Malocclusione dentaria primaria o acquisita. In questo caso si parla di chirurgia ortognatica, che ha lo scopo di riallineare le arcate dentarie e riposizionare le ossa della mascella
  • Malformazioni congenite del palato, un esempio è la palatoschisi (popolarmente nota come “labbro leporino”), e importanti asimmetrie delle ossa facciali che possono compromettere la capacità masticatoria
  • Ricostruzione del distretto maxillo-facciale in tutte le sue strutture, qualora deformato da eventi traumatici o a seguito di interventi demolitivi (ad esempio per l’asportazione di tumori del cavo orale e/o dell’osso mandibolare)
  • Disfunzioni respiratorie nasali.
 

Prestazioni effettuabili

Gli specialisti

PRENOTA UNA VISITA!

Scopri subito la disponibilità in tempo reale e prenota la tua visita in pochi semplici passi!